logo


Dopo molti mesi di battaglia, Sirte è caduta. I militanti dello Stato Islamico hanno dovuto lasciare la città che è così tornata sotto il controllo del Governo centrale. La fine de[...]
Stop alle armi per due giorni con possibilità di estensione nel caso in cui i ribelli houthi permettano l’ingresso di aiuti umanitari nelle aree da loro controllate e mandino dei r[...]
L’ombra del neo presidente Usa: il governo yemenita rifiuta il piano di tregua del segretario di Stato. Mosca dice di aver preso contatti con il tycoon e Assad lo definisce potenzi[...]
Il segretario di Stato uscente Kerry annuncia il cessate il fuoco tra coalizione a guida saudita e ribelli Houthi, ma il governo yemenita si tira fuori. Potrebbe però essere costre[...]
Quali sono gli obiettivi delle potenze regionali e globali e perché i loro interessi non contemplano un cessate il fuoco. Escalation militare ad Aleppo: il governo lancia una nuova[...]
Dopo il bombardamento statunitense dei soldati governativi, sia Assad che le opposizioni danno per morto il cessate il fuoco. Nemmeno un pacco di aiuti consegnato. Washington si ar[...]
Primo passo verso il coordinamento delle operazioni militari dei due paesi contro lo Stato islamico. Stabilita la fine dell’accerchiamento della zona Est di Aleppo da parte dell’es[...]
Il cessate il fuoco inizierà lunedì prossimo. Il Segretario Usa Kerry ha detto che la “base dell’accordo” è nel divieto imposto al presidente siriano al-Asad di bombardare i civili[...]
L’attentato dello “Stato islamico” è avvenuto ieri all’interno di un compound militare. Ribelli houthi e governo yemenita, intanto, sarebbero pronti ad una nuova iniziativa di pace[...]
Netanyahu: "L'accordo rafforzerà Israele e porterà stabilità in Medio Oriente". Tel Aviv chiederà scusa ad Ankara e pagherà una ricompensa per i 10 attivisti turchi della Mavi Marm[...]