logo


Secondo il ministero degli interni, le 11 persone appartenevano ad un gruppo sostenuto dall’Iran che aveva pianificato alcuni omicidi del regno. Morto il 18enne colpito alla testa [...]
Espressione artistica che caratterizza i contesti dominati dai conflitti sociali, viene utilizzata dagli artisti mediorientali per incidere sulla realtà trasformando l'esperienza d[...]
Ieri il dissidente emiratino Ahmad Mansour è stato fermato dalle autorità di Abu Dhabi perché accusato di “crimini cibernetici”. Nelle stesse ore, l’attivista bahreinita Ibrahim Sh[...]
Il Consiglio consultivo ha ieri dato l’ok all’emendamento costituzionale che secondo l’opposizione instaura la legge marziale nel piccolo arcipelago[...]
L’attentato è avvenuto ieri nel villaggio di Jaw (a sud di Manama). La tensione resta alta nel Paese dove continua il duro giro di vite di re Hamad contro gli oppositori[...]
Intervista a Ibrahim Sharif, leader del partito socialista Waad: chiediamo democrazia, libertà, uguaglianza tra sunniti e sciiti. Ma il mondo non fa nulla per aiutarci[...]
Nell’anniversario della rivoluzione, soffocata dal regime con l’aiuto saudita, ancora manifestazioni nella capitale Manama e nei villaggi sciiti: un morto ieri, decine di feriti[...]
Nonostante la gravità della situazione, i principali governi mondiali latitano. L'Italia non si distingue da questo generale disinteresse per le sorti dell'opposizione[...]
Il Bahrain della repressione anti-sciita, ospita da oggi manovre navali con unità britanniche, americane, francesi e australiane. Il fine è mandare un pesante avvertimento a Tehran[...]
La polizia di re Hamad non cessa i raid nei villaggi e sobborghi della capitale Manama per reprimere le proteste dei cittadini sciiti per le esecuzioni di tre detenuti politici[...]