logo


Si apre oggi la Conferenza internazionale per la ricostruzione del paese. Presenti 70 Stati e 1.850 aziende straniere. Gli Usa si defilano a metà, l’Italia punta su energia e resta[...]
L’operazione contro i curdi siriani serve ad Ankara per imporsi nell’area. E l’attacco supera i confini, arrivando a Baghdad, Teheran e Damasco[...]
Sono almeno 38 i morti e un centinaio i feriti in un doppio attacco nella capitale, nonostante la dichiarazione del mese scorso del premier al-Abadi: l’Isis è stato sconfitto[...]
Una nuova legge revoca diritti e sussidi garantiti da Saddam Hussein ai rifugiati della Nakba. Un dramma politico e umano[...]
Il rapporto dell'Ap: un bilancio dieci volte più alto di quello ufficiale iracheno. Gli Usa si auto-attribuiscono solo 326 morti e aggiungono: non abbiamo le risorse per verificare[...]
La polizia attacca i manifestanti, 90 feriti. In centinaia assaltano gli uffici dei due partiti Kdp e Puk, sintomo di una rabbia che investe lo status quo e che accusa entrambi[...]
Il leader sciita si prepara alle elezioni accreditandosi come figura non settaria, capace di raccogliere il consenso sunnita. Passando per Riyadh e fuggendo da Teheran[...]
Prossima all’abbandono da parte degli Usa, Rojava prova a salvare il confederalismo democratico con nuove cooperazioni militari e nuove sponde internazionali[...]
Le fazioni sciite irachene divise sul ruolo dell'Iran: da una parte l'ex premier al-Maliki , dall'altra Al-Abadi e al-Sadr[...]
A survey of the local and international military forces currently deployed in the region provides an idea of how intense the ‘Great Game’ that is unfolding in the regio[...]