logo


Il servizio penitenziario israeliano avrebbe trasferito i prigionieri in differenti sezioni delle sue carceri, confiscato loro vestiti e oggetti personali e “trasformato le loro st[...]
E’ quanto accaduto all’attivista Ahmad Amhaz, in prigione dal 21 marzo scorso. Human Rights Watch: “detenzione preoccupante”. Il governo, intanto, approva il primo bilancio dello s[...]
Duemila persone hanno raggiunto ieri il centro di Beirut per protestare contro le recenti decisioni del governo Hariri in campo economico. Il premier prova (invano) a calmare gli a[...]
Nulla di fatto: l’Alta Corte non intacca la normativa che da anni soffoca la società civile. È costituzionale, dice, eccezion fatta per l’articolo 10. Ma l’impianto resta intatto[...]
“In sei mesi si metterà fine alla più grave minaccia alla stabilità del Paese in un quarto di secolo” ha dichiarato il primo ministro Desalegn. Secondo un rapporto di Human Rights [...]
L’intesa, raggiunta pochi giorni fa tra la società giordana National Electric Power Company e la compagnia statunitense Noble Energy, prevede l’importazione di gas naturale dal gia[...]
Arrestati sei leader sindacali: erano svaniti nel nulla la scorsa settimana. I lavoratori chiedono migliori condizioni economiche, lo spostamento delle dipendenze del ministero dei[...]
Tamer Wageeh, attivista, nell’anniversario del colpo di Stato di al-Sisi del 2013: «Dall’aprile scorso in piazza le nuove e diverse opposizioni al militarismo neoliberale del regim[...]
Le aree rurali e più povere, a secco da due settimane, scendono in strada chiedendo una soluzione. Inflazione stellare, infrastrutture carenti e assenza dello Stato: la crisi idric[...]
I servizi segreti interni stanno compiendo controlli, raid e interrogatori di attivisti e giovani palestinesi per impedire loro di prendere parte alle proteste. Anche offrendo dena[...]