logo


Il motivo: l’uccisione e la mutilazione di 683 bambini e per 38 attacchi documentati contro scuole e ospedali nel 2016. Nella lista confermata la presenza dei ribelli houthi, gover[...]
Buthina ha sei anni e ha perso otto membri della sua famiglia la scorsa settimana quando un “errore tecnico” di Riyadh ha devastato la sua casa seppellendola viva per ore sotto le [...]
Situazione tesa a Sana’a dove gli scontri tra gli ex alleati ha causato sabato sera la morte di tre persone. La coalizione saudita si difende dal massacro di venerdì (14 civili ucc[...]
Colpito un hotel: 60 morti. Oggi sit-in contrapposti tra (ex) alleati: Houthi contro Saleh. Archiviato anche l’asse tra presidente Hadi e secessionisti, mentre Riyadh pensa all’exi[...]
Il raid è stato compiuto ieri nella provincia di Taiz. Il blocco sunnita, inoltre, ha anche impedito l’ingresso di un aereo Onu che trasportava operatori umanitari e 3 giornalisti [...]
Il colera ha già fatto oltre 1300 morti, molti dei quali bambini, ma nessuno quasi ne parla, come ben poco si parla di un Paese teatro di una guerra civile sanguinosa e vittima del[...]
Secondo i ribelli sciiti, il diplomatico Shaykh Ahmad non è persona “adatta” a risolvere il conflitto perché “faziosa”. L’Organizzazione mondiale della sanità, intanto, lancia l’al[...]
Cresce il numero delle vittime dell’epidemia: 209 persone. Almeno 23 civili uccisi da un bombardamento di Riyadh. E domani dai Saud arriva Trump con 100 miliardi di dollari in armi[...]
Le autorità houthi nella capitale Sana’a hanno dichiarato ieri lo stato d’emergenza per l’epidemia di colera che ha causato, in poco più di due settimane, già 124 morti nel Paese. [...]
Sono più di 200 nella capitale Sana’a. Ma numeri elevati si registrano anche nel governatorato di Dhale e Houdeidah. Il ministero della salute ha detto che sabato le vittime sono s[...]