logo


L'interruzione del digiuno cominciato lo scorso 17 aprile è giunta dopo una trattativa nella prigione di Ashqelon durata 20 ore tra le autorità carcerarie e il leader di Fatah Bar[...]
I palestinesi denunciano “aggressioni e intimidazioni” contro bambini e attivisti locali e internazionali. Sempre più “preoccupanti” le condizioni dei prigionieri in sciopero della[...]
Il silenzio dei media arabi in seguito alle informazioni sui piani degli Stati del Golfo per la normalizzazione con Israele suggerisce che abbiano solide basi[...]
Dopo 38 giorni a digiuno, le condizioni dei detenuti peggiorano rapidamente. Protesta dei familiari di fronte alla sede della Croce Rossa. Ma nel silenzio internazionale, dichiarar[...]
"Arrestati" dell'ex direttore del quotidiano turco d'opposizione Cuhmuriyet: un viaggio nella storia della Turchia, nella repressione di oggi e nel significato di prigionia[...]
Il presidente Usa incontra Abu Mazen a Betlemme, ma per i palestinesi è la “Giornata della Rabbia”. Ieri 20 feriti negli scontri con le forze armate israeliane. Ucciso un quindicen[...]
Il presidente Usa ha fatto una dichiarazione d'amore allo Stato ebraico e ha visitato, primo fra i presidenti in carica, il Muro del Pianto. Ma non trasferirà l'ambasciata Usa da T[...]
Nena News vi propone un viaggio nel progetto che l'ong italiana Cospe ha realizzato nel villaggio palestinese di Nabi Samuel, tra la Linea Verde e il muro israeliano[...]
Oggi chiusi negozi e istituzioni pubbliche e private, trasporti fermi. Altri 220 detenuti aderiscono alla protesta. Per domani annunciato il "giorno della rabbia": Trump sarà a Bet[...]
Nell’atteso discorso a Riyadh di fronte a 50 leader musulmani, il presidente Usa detta i modi dell’alleanza: lotta al terrorismo secondo gli interessi Usa ma nessun accenno a dirit[...]