logo


Conversazione telefonica “molto cordiale” ieri tra il neo presidente statunitense e il premier israeliano durante la quale si è discusso del nucleare iraniano e della questione pal[...]
In Kazakhstan,  Mosca Ankara e Tehran provano a creare le basi per una soluzione politica del guerra in Siria. L’opposizione, dopo la liberazione di Aleppo Est, è debole e de[...]
Le variabili esterne sembrano destinate a mutare nel breve periodo e nelle prossime settimane potremmo assistere ad un'evoluzione della situazione libica e ad un riassestamento deg[...]
La nuova generazione di scrittrici non ama posizionarsi tra le fila delle correnti femministe, ma ha sviluppato un'autonomia nel processo di scrittura che esula dalle realtà letter[...]
Le discussioni e le votazioni parlamentari sulle modifiche ai 18 articoli della costituzione, iniziate lo scorso 9 gennaio, si sono concluse in tarda nottata. Spetterà ora al refer[...]
Lo stato ebraico teme che Damasco possa restaurare l’autorità al periodo precedente la guerra civile siriana. Tel Aviv, in particolare, guarda con preoccupazione al Golan dove i gr[...]
Un documento di sintesi che ripercorre la storia delle relazioni latinoamericane-palestinesi e valuta qual è la posta in gioco per la causa palestinese nel continente[...]
Il presidente eletto entra in carica oggi. Ha assicurato al quotidiano israeliano Israel Hayoum che intende mantenere la promessa fatta in campagna elettorale[...]
Il Kurdistan iracheno ha cominciato la costruzione di una barriera da Sinjar a Khanaqin, 1000 km di terra per costringere Baghdad a negoziare le nuove frontiere[...]
Il ricordo dell’attivista Vittorio Arrigoni ucciso a Gaza nel 2011. «Una voce che parla ancora. Una voce che forse non tacerà mai» scrive Patrizia Cecconi[...]