logo


È ormai tutto pronto per l’inizio della prestigiosa competizione ciclistica italiana, vero spot per lo “stato ebraico” e per il governo Netanyahu: dal 4 al 6 tre tappe da Gerusalem[...]
I palestinesi non sono come noi, ci dicono, loro sono “una minaccia”, mostri di videogame che devono essere eliminati per passare al prossimo livello[...]
Netanyahu felice: è un gran giorno per Israele. La rabbia dei palestinesi: è una provocazione, una dichiarazione di guerra[...]
“Era una promessa molto importante che ho fatto e l’ho mantenuta”, ha spiegato il presidente Usa senza dare alcun peso alle rivendicazioni palestinesi sulla zona [...]
Quando si tratta di palestinesi, i progressisti israeliani non sembrano molto diversi dai sostenitori di Netanyahu. Entrambi preoccupati di conservare lo Stato-fortezza ebraico[...]
Non vogliono nuocere fisicamente ai palestinesi. Vogliono semplicemente privarli dei diritti umani fondamentali, come l’autogoverno nel loro Stato e la libertà dall’oppressione[...]
Secondo il quotidiano statunitense, un funzionario dei servizi avrebbe chiesto a conduttori tv di convincere gli egiziani a non protestare. Il Cairo smentisce[...]
Una nuova legge revoca diritti e sussidi garantiti da Saddam Hussein ai rifugiati della Nakba. Un dramma politico e umano[...]
«Prendete i nostri soldi e votate contro di noi, risparmieremo un sacco, lasciate che votino contro di noi», ha detto il tycoon cercando di intimorire gli Stati economicamente più [...]
Secondo il leader del movimento sciita libanese Nasrallah i governi della regione  si sono limitati a “timide proteste” contro Washington dopo la decisione di Trump  di[...]