logo


Oggi la nostra rubrica settimanale sul continente africano vi porta in Sud Sudan, Tunisia, Uganda e Somalia[...]
Local elections in Tunisia: The last hope for real change[...]
La scorsa settimana il governo tunisino ha annunciato l’abolizione del divieto che non permetteva alle donne musulmane di sposare non-musulmani. L’abrogazione giunge dopo important[...]
Dopo l'arresto di quattro giovani per aver fumato e bevuto in pubblico durante le ore di digiuno del Ramadan, si allarga la protesta online e in piazza. Nel silenzio dei partiti po[...]
Presidi e sit-in stanno facendo emergere una nuova leadership, ma non esistono ancora strutture stabili. Il governo parla di dialogo, ma poi opta per le misure dell'Fmi[...]
Dopo la morte, lunedì, di un manifestante non si spengono le manifestazioni nel sud del paese per lavoro e redistribuzione della ricchezza[...]
Ieri il presidente Essebsi ha annunciato il dispiegamento delle forze armate a protezione delle compagnie estrattive, dopo proteste e sit-in di migliaia di tunisini senza lavoro[...]
Organizzazioni tunisine e internazionali si dicono “profondamente preoccupate” per la creazione di un organismo di regolamentazione per la comunicazione audiovisiva e per il recent[...]
Le manifestazioni per il lavoro si moltiplicano, insieme al numero di foreign fighters diretti tra le braccia del "califfato". E che potrebbero tornare indietro[...]
Il movimento palestinese accusa Israele dell'uccisione dell'ingegnere tunisino e suo dirigente, freddato a Sfax a dicembre. Tel Aviv non commenta[...]