logo


Le fazioni sciite irachene divise sul ruolo dell'Iran: da una parte l'ex premier al-Maliki , dall'altra Al-Abadi e al-Sadr[...]
Il premier ha fatto retromarcia dopo il suo rientro a Beirut. La crisi libanese non è terminata ma sembra attenuarsi. Hezbollah eviterà lo scontro nonostante le pesanti accuse[...]
La “riunione di emergenza” della Lega Araba, convocata dai sauditi per discutere le “violazioni” iraniane nella regione araba e tenutasi ieri al Cairo, ha fornito a Riyadh e a Mana[...]
Nonostante la brevità della sua esistenza, l’autrice iraniana è riuscita a cogliere i cambiamenti culturali e sociali avvenuti in Medio Oriente nel Novecento in termini di spinte l[...]
Piena emergenza nel nord-ovest del paese: 540 morti, 70mila sfollat, 15.500 abitazioni completamente distrutte e 2mila villaggi gravemente danneggiati. Esplode la rabbia: molte str[...]
Una lunga scossa ha colpito ieri sera il confine tra i due paesi. Case distrutte e reti idriche e elettriche ferme, sarebbero 70mila gli sfollati[...]
Il discorso di ieri del premier/ex premier confonde ancora di più il popolo libanese. La Lega Araba abbraccia la narrativa saudita: confrontare l’Iran generando il caos[...]
La domanda più importante è: i sauditi sono pronti a impegnarsi in una guerra lunga e stancante nel Paese dei Cedri? Riyadh non sembra avere il sostegno necessario[...]
Si fa più intensa la pressione di Riyadh contro Tehran e il movimento sciita libanese Hezbollah. Giornalista israeliano produce documento che prova l'unità d'intenti tra Tel Aviv e[...]
I sostenitori del Partito democratico del Kurdistan (Kdp) hanno incendiato la sede del Movimento per il cambiamento (Gorran), dell’Unione patriottica del Kurdistan (Puk) e di[...]