logo


Pene carcerarie dai due ai sette anni per 13 reporter e impiegati del quotidiano d’opposizione, tra cui il direttore Sabulcu, l’editore Altay, il giornalista investigativo Sik[...]
Intervista al politologo Mustafa Pekoz: "Il pretesto delle armi chimiche per spezzare la crescita della Russia in Medio Oriente e limitare la sua influenza"[...]
Incontro alla Casa bianca con Mattis, manovre nel Mediterraneo. L’agenzia per le armi chimiche in partenza per Ghouta est. Tel Aviv convoca l’intelligence contro l’Iran, Ankara ris[...]
Il libro di Deniz Yucel, giornalista turco-tedesco, sulle manifestazioni di Gezi Park del 2013 è un viaggio nelle anime della Turchia che si sono incontrate a Istanbul[...]
Il summit di ieri tra Russia, Iran e Turchia definisce la strategia attuale dei tre attori: Mosca e Teheran danno ai turchi un silenzioso via libera a nord per impedire la framment[...]
Gli ultimi islamisti in corso di evacuazione da Ghouta est vengono trasferiti nel nord del paese, in zone strategiche per l'operazione della Turchia, aprendo a nuovi possibili conf[...]
Intervista a Idriss Nassan, ex co-ministro degli Esteri di Kobane: «Chi è rimasto è stato derubato di tutto, i miliziani dell’Els hanno occupato le case»[...]
Sette studenti detenuti dopo un raid nel campus dell’Università Bogazici e le dichiarazioni di Erdogan che li ha bollati come terroristi[...]
I racconti dal cantone curdo-siriano: l'opposizione ad Assad sta creando istituzioni parallele per giustificare l'occupazione. Decine di morti a Ghouta[...]
Il ruolo di mediatore nelle dispute balcaniche da parte di Ankara non è una novità ma la voglia di mantenere la pace nell’area poggia su concreti e forti interessi economici [...]