logo


In Kazakhstan,  Mosca Ankara e Tehran provano a creare le basi per una soluzione politica del guerra in Siria. L’opposizione, dopo la liberazione di Aleppo Est, è debole e de[...]
A pochi mesi dalle elezioni l'Iran è ago della bilancia di un sistema mediorientale in riassestamento. Una eventuale vittoria della componente conservatrice potrebbe mutare l'equil[...]
Il conflitto prosegue mentre l’intermittente convocazione del tavolo di trattative non si riesce a produrre alcuna soluzione credibile. I bombardamenti sauditi non cessano e [...]
Dopo il voto del Senato statunitense che ha rinnovato le sanzioni, la Repubblica Islamica accusa Washington di violazione dell'accordo, che impedisce di uscire dall'isolamento [...]
Presentata la "Dichiarazione di Mosca" con cui i tre paesi lanciano la soluzione politica senza Onu e Usa. Sullo sfondo il ruolo di Ankara, che ammassa jihadisti a Rojava[...]
Gli osservatori avranno l'incarico di monitorare le condizioni dei civili che rimarranno nella zona orientale della città. Ambasciatore siriano all'Onu: ad Aleppo ci sono 12 agenti[...]
Il ruolo ricoperto dall’Oman nel contesto yemenita ci dice molto delle dinamiche che attraversano l’intera regione e della guerra di potenza tra Arabia Saudita e Iran d[...]
E' stato condannato ad un anno di prigione per "propaganda contro le autorità" e "insulti ai valori religiosi" per il suo film documentario "Scrivendo sulla città"[...]
a fine ottobre è stato nominato il nuovo presidente libanese. L'elezione del cristiano Michel Aoun potrebbe ridefinire la posizione del Libano anche nelle più ampie dinamiche medio[...]
L'Europa lancia segnali rassicuranti ma dagli Usa avvertono che il neo presidente non è vincolato all'intesa siglata nel 2015. Alla finestra Israele e Arabia saudita aspettano con [...]