logo


Il presidente Usa ha fatto una dichiarazione d'amore allo Stato ebraico e ha visitato, primo fra i presidenti in carica, il Muro del Pianto. Ma non trasferirà l'ambasciata Usa da T[...]
Oggi chiusi negozi e istituzioni pubbliche e private, trasporti fermi. Altri 220 detenuti aderiscono alla protesta. Per domani annunciato il "giorno della rabbia": Trump sarà a Bet[...]
Ma nel governo Netanyahu cresce la delusione per le mosse dell'Amministrazione americana che si attendevano ancora più favorevoli allo Stato ebraico[...]
Cancellata dall’agenda la mozione palestinese: “Prematuro in questo momento”. Un vocabolario che i palestinesi conoscono bene: i legittimi diritti devono sempre aspettare[...]
Per Trump la pace significa sicurezza per Israele e stabilità politica. Per Israele, annessione, colonizzazione e apartheid[...]
Secondo la nuova bozza, inoltre, l’arabo non è più “lingua ufficiale”, ma ha uno “status speciale”. Soddisfazione del governo, proteste della sinistra e del partito della Lista uni[...]
L’aviazione di Tel Aviv ieri è tornata nuovamente a colpire Damasco e il suo aeroporto in chiave anti-Hezbollah. Tensione alta nei Territori Occupati per la protesta a favore dei d[...]
La cancelliera tedesca ha difeso la decisione del suo ministro degli esteri di incontrare le ong pacifiste contestata dal premier israeliano. Oggi sciopero generale nei Territori a[...]
Netanyahu accusa Bashar Assad di possedere armi chimiche e all'orizzonte si affaccia un nuovo conflitto tra lo Stato ebraico e Hezbollah che stavolta potrebbe coinvolgere la Siria[...]
Premier Netanyahu and Finance Minister Kahlon have been swapping verbal blows for days about the Israeli Public Broadcasting Corporation. But is public broadcasting the real reason[...]