logo


Il presidente americano ha rinunciato a introdurre di nuovo sanzioni economiche contro Tehran ma, dice ad Europa e al Congresso, vuole modifiche sostanziali dell'intesa del 2015[...]
In attesa della decisione della Casa bianca sull'accordo sul nucleare prevista per oggi o domani, a Bruxelles i leader europei ribadiscono l'intenzione di proteggerlo[...]
Il presidente ieri è tornato a schierarsi con le ragioni che da cinque giorni spingono gli iraniani a riversarvi nelle strade. Ma respinge la solidarietà di Donald Trump ai manifes[...]
Parla Ali Hashem, esperto di politica iraniana. «Tehran si muove con cautela per proteggere l'accordo sul nucleare che ha messo fine ad anni di sanzioni economiche. Conta sull'Unio[...]
Il presidente chiede sanzioni ai pasdaran. Discorso apocalittico per salvare la faccia, ma gli Usa si isolano. Gli altri firmatari: resteremo anche senza Washington[...]
Il presidente iraniano ieri all'Onu ha scelto di non andare allo scontro aperto dopo gli avvertimenti minacciosi di Trump e Netanyahu. Allo stesso tempo ha sottolineato che il suo [...]
Il discorso di ieri del premier israeliano all’Assemblea Generale delle Nazioni Unite è stato un (prevedibile) lungo attacco all’Iran e all’accordo sul nucleare definito qualche or[...]
Incontrandosi a New York, il presidente statunitense e il premier israeliano hanno discusso ieri della “minaccia” iraniana lasciando da parte, come era prevedibile, la questione pa[...]
Al summit cinese il presidente egiziano esalta le riforme economiche dell'Fmi ma non cita i 20 milioni di poveri. Durante l'incontro con Putin, annunciata la finalizzazione dell'ac[...]
Per un tribunale di Teheran gli imputati (due iraniani con il doppio passaporto, un dottorando statunitense e un libanese da tempo residente negli Usa) “collaborano” con Washington[...]