logo


Il movimento palestinese accusa Israele dell'uccisione dell'ingegnere tunisino e suo dirigente, freddato a Sfax a dicembre. Tel Aviv non commenta[...]
Si parla di migliaia di neonati strappati alle loro madri (ebree di orgine araba) negli anni della fondazione dello Stato nell'obiettivo di aumentare il numero di ebrei israeliani [...]
Il paese, considerato l'unica pagina felice delle cosiddette ‘primavere arabe’, prosegue il proprio processo democratico tra la minaccia del radicalismo islamico e le molte sfide e[...]
Il presidente Essebsi allunga fino a fine febbraio le restrizioni introdotte durante il 2015 e che, con la giustificazione della lotta al terrore, riducono lo spazio di libertà pop[...]
Il ‘quartetto per il dialogo nazionale’ viene premiato a Oslo, mentre a Tunisi perdura lo stato d’emergenza dopo l’attentato del 24 novembre scorso. Il paese, culla delle rivoluzio[...]
L'Isis ha rivendicato l’attacco di ieri contro un bus delle guardie presidenziali in cui sono morte 12 persone. Nuova stretta del governo con la giustificazione del terrorismo.[...]
Il Comitato norvegese ha scelto di premiare il Quartetto per il dialogo nazionale, per il suo ruolo nella “costruzione di una democrazia pluralistica” [...]
La barriera al confine con la Libia è l'ultima delle misure contro la minaccia jihadista adottate nel Paese. A breve l'approvazione di una legge anti-terrorismo. HRW: attenzione a[...]
Aprire un dialogo sociale e una riconciliazione nazionale, anche con le correnti islamiste moderate, in quanto parte integrante di questa società, è sempre più urgente per superare[...]
Gli attacchi a Sousse e al Museo del Bardo sono espressione del legame tra le difficoltà del processo democratico tunisino e la crescita dei movimenti salafiti locali. [...]