logo


Dal 22 febbraio la protesta continua in strada e dentro le celle, mentre le autorità tentato di disperdere i manifestanti sventolando lo spauracchio del terrorismo e quello delle e[...]
Dalla Istanbul a Gerusalemme, da Tunisi ad Algeri, nonostante le misure di contenimento della pandemia, le donne hanno marciato e organizzato eventi. Le richieste sono le stesse[...]
Tebboune scioglie il Parlamento e grazia decine di prigionieri politici, nella speranza di coprire la distanza con il movimento di protesta che ha fatto cadere il suo predecessore [...]
I Saharawi attendono ancora, dopo un trent'anni, il referendum sull’indipendenza del Sahara Occidentale. Negli ultimi mesi hanno ripreso la sollevazione contro l’occupazione milit[...]
Tre pellicole con uno sguardo sul passato coloniale e la guerra d’indipendenza algerina: il cinema racconta il conflitto e riflette sull’Algeria libera[...]
Nella consueta rubrica del sabato, la denuncia di Human Rights Watch sulle espulsioni arbitrarie verso il Niger del governo algerino. Andremo anche in Guinea Conakry [...]
Ridotta in appello la condanna ma cambia poco: il reporter, in prigione dal 7 marzo, è punito per aver coperto le manifestazioni degli studenti contro il regime algerino[...]
La nostra rubrica sul continente africano vi porta anche alle Mauritius dove continua la perdita di petrolio dalla nave cisterna giapponese MV Wakashio arenatasi nell’area due sett[...]
Malgrado l’enfasi data alla notizia, la morte un mese fa di Droukdel non comporterà uno spostamento significativo dell’equilibrio di potere, né un indebolimento dei gru[...]
Dopo un intero anno di protesta il movimento algerino è costretto a lasciare le strade, ma la mobilitazione continua insieme a rivendicazioni rese più urgenti dall'epidemia[...]