logo


Nella nostra consuenta rubrica del sabato vi portiamo in Algeria, Ghana, Malawi e Zimbabwe[...]
Critica all'ultima opera dello scrittore algerino Boualem Sansal, "Nel nome di Allah": un viaggio dentro le varie correnti dell'Islam e del suo percorso storico. Ma cade nella trap[...]
Dopo decenni di rivendicazioni la comunità berbera ottiene da Algeri il concreto riconoscimento, non solo a parole, della propria lingua. Da settimane erano tornate le proteste[...]
Ritorniamo in Africa, con la rubrica settimanale, nei giorni dell'addio del presidente più longevo del mondo: Mugabe ha lasciato. Intanto in Algeria si vota alle amministrative[...]
Dopo la morte, lunedì, di un manifestante non si spengono le manifestazioni nel sud del paese per lavoro e redistribuzione della ricchezza[...]
Nessuna sorpresa: affluenza bassissima e vittoria del Fronte di Liberazione Nazionale. Persa ogni speranza in una classe politico-militare responsabile della grave stagnazione econ[...]
A fine settembre è stato raggiunto ad Algeri un accordo tra i Paesi OPEC per il taglio della produzione petrolifera. Un accordo fondato su interessi differenti e divergenti che ris[...]
Governmental solidarity has become a thing of the past. Even presidential arbitration no longer exists, in order to defuse the disputes between the ministers by Saad Bouakba –[...]
Firmati 15 accordi di cooperazione, aperta una filiale della Banca Popolare Cinese a Casablanca e cancellato l'obbligo di visto per i cittadini cinesi. La superpotenza punta alle r[...]
Amid growing security and economic tensions, the Algerian government is accused of silencing critical voices[...]