logo


Il jihadismo ama le guerre civili e le dittature, come quasi tutti gli attori che si dividono la torta nella regione: dall’Arabia Saudita alla Russia, da Israele all’Iran e l’Union[...]
Il paese, considerato il modello riuscito delle primavere arabe, soffre ancora di disuguaglianza strutturale e mancata inclusione dei giovani nel mondo del lavoro. [...]
Commando semina terrore tra i turisti sulla spiaggia tunisina di Sousse e un kamike che si fa saltare in aria in una moschea sciita nella capitale kuwaitiana[...]
A darne notizia il ministero degli esteri di Tunisi con una nota ufficiale. Tra dichiarazioni e smentite, un nuovo esempio del caos che regna in un Paese dove a dettare legge sono [...]
Strage Bardo, arrestato in Italia presunto terrorista: è un marocchino di 22 anni. L’attentato portò a galla le contraddizioni del Paese in cui presero il via le primavere arabe ed[...]
Sotto la sua presidenza, la guerra scatenata dalla Nato, esattamente quattro anni fa, ha demolito lo Stato libico aprendo le porte allo Stato Islamico. di Manlio Dinucci Roma, 26 m[...]
L'attentato di ieri al museo Bardo di Tunisi, che ha provocato almeno 23 vittime, mette in luce le difficoltà del governo in materia di sicurezza. E infligge un duro colpo all'econ[...]
Il 20 marzo 2015 uscirà il libro della ricercatrice e universitaria Héla Yousfi “UGTT: une passion tunisienne”, un’inchiesta sui sindacalisti durante la rivoluzione di Héla Yousfi [...]
Per alcuni osservatori, la “grosse koalition” rappresenta l’unica possibilità di dare al paese una certa stabilità, per altri si tratta di azzittire ogni forma di dissenso e instau[...]
Alla guida dell’esecutivo di coalizione Habib Essid, vecchia conoscenza del passato regime di Ben Ali, che ha promesso riforme economiche e soprattutto sicurezza. A Ennahda il mini[...]