logo


Un resoconto da Baghdad nel primo anniversario della “rivoluzione d’ottobre” irachena, tra gli attivisti e le attiviste che in 12 mesi hanno autogestito le piazze e messo in discus[...]
Sabato Beirut e altre città libanesi hanno celebrato il primo anniversario dall'inizio della mobilitazione popolare iniziata il 17 ottobre 2019. Le richieste sono le stesse[...]
Sit-in davanti al ministero della Salute e sciopero in programma contro la mancata assunzione di migliaia di giovani e i turni massacranti e la carenza di protezioni anti-Covid per[...]
Il premier iracheno nel suo primo tour all'estero dalla sua nomina ha compreso che le pressioni degli alleati iraniani e statunitensi rischiano di stritolarlo. E nel frattempo in I[...]
Il premier Kadhimi ordina un'inchiesta lampo per individuare le responsabilità, ma il movimento è consapevole che nulla è cambiato: il sistema settario di potere è ancora in piedi[...]
Il piano presentato dal governo non è giudicato sufficiente da chi è più esposto alla crisi economica: piccoli imprenditori, lavoratori indipendenti, ristoratori, operatori turisti[...]
Lo scorso 3 marzo, alla vigilia del primo caso di Covid-19, il parlamento sloveno ha votato la fiducia al nuovo governo guidato da Janez Janša. Le manifestazioni sono subito seguit[...]
Dopo l'interruzione a causa dell'epidemia da Covid-19, le piazze tornano a riempirsi. Il neo premier cerca di avvicinarsi al movimento, che però contesta la natura del governo[...]
Le rivendicazione della mobilitazione popolare e il suo possibile sviluppo: di fronte ai giovani iracheni lo spettro di un massacro e quello di una guerra tra Usa e Iran[...]
In tre puntate il racconto delle proteste popolari irachene guidate dalle nuove generazioni la cui radice va cercata nella natura settaria del potere nazionale[...]