logo


Sempre più numerose le lavoratrici domestiche straniere cacciate dalle famiglie libanesi che, con la svalutazione brutale della lira, non possono più permettersele. E tornare a cas[...]
Il primo ministro Fakhfakh ha annunciato che il suo Paese aprirà i confini terrestri, marittimi e lo spazio aereo il 27 giugno, ma ha anche spiegato che congelerà i salari degli im[...]
La storia di Laith Abu Zeyad, attivista di Amnesty International a cui Israele impedisce di lasciare la Cisgiordania dallo scorso anno[...]
L'allarme lo lancia il premier Diab: i libanesi rischiano la fame. Il Covid-19 ha solo aggravato la crisi strutturale del paese, colpito da svalutazione della lira[...]
L'Unhcr consegna kit igienici a 1.400 rifugiati, una goccia nel mare mentre si intensifica lo scontro militare tra Sarraj e Haftar. Il generale, sempre più isolato[...]
Oltre le proteste. Consumismo e liberismo economico sono le radici della crisi in cui è sprofondato il Libano, attraversato di nuovo da ampie manifestazioni popolari. La fine del t[...]
Le misure di lockdown e coprifuoco, utili a contrastare la diffusione Covid-19, hanno però aggravato la situazione economica di milioni di famiglie nell’area mediorientale. Secondo[...]
Un mercantile respinge in Libia 51 migranti trovati in acque SAR maltesi. Erano stati segnalati per giorni da Alarm Phone, prima che si perdesse traccia[...]
I due membri del marxista Grup Yorum in sciopero della fame: Bolek è morta, Kocac denuncia le torture. Gli avvocati, anche loro presi di mira dal governo: «Nelle carceri nessuna mi[...]
Nel loro appello i prigionieri palestinesi affermano che l’amministrazione carceraria israeliana non fornisce nulla: nessun mezzo per la sterilizzazione e nessuna mascherina. La ne[...]