logo


Nella notte oltre 20 morti in un attentato suicida. L'esercito iracheno avanza nella seconda città irachena, ma sotto accusa finiscono i raid Usa [...]
Dopo l’ennesima strage firmata Isis e le mancate riforme governative, la comunità sciita guidata dal religioso al-Sadr torna a manifestare[...]
Il Kurdistan iracheno ha cominciato la costruzione di una barriera da Sinjar a Khanaqin, 1000 km di terra per costringere Baghdad a negoziare le nuove frontiere[...]
La controffensiva su Mosul è caratterizzata dalle barbarie dell’Isis ma anche dagli abusi e le paure del fronte anti-islamista. Il timore è la definitiva scomparsa dell’identità ir[...]
Da un anno e mezzo un'emittente riesce a parlare ai residenti della città e a farli comunicare con l'esterno. La controffensiva di Baghdad tarda ad arrivare[...]
Intervista all'attore iracheno Basim Hajar a Pesaro per presentare il film del regista Tamer El Saed In the last days of the city[...]
Mentre sale a 250 il numero dei morti nell’attacco di sabato notte e il ministro degli Interni si dimette, vengono pubblicati oggi i risultati dell’inchiesta britannica su colpe d[...]
Si aggrava di ora in ora il bilancio del massacro avvenuto ieri a Baghdad. Rabbia dei cittadini contro il premier al-Abadi che annuncia nuove misure di sicurezze e proclama tre gio[...]
Le condizioni di vita estreme cominciano ad uccidere. A disposizione ci sono aiuti e tende per 17mila persone, ma i civili in fuga sono 85mila[...]
Nonostante stia perdendo territorio tra Siria e Iraq, il sistema sofisticato della propaganda continua ad attirare nuovi adepti perché ne genera le ambizioni identitarie[...]