logo


Il Pjak iraniano pronto a difendere i "fratelli" di Rojava, il confederalismo democratico rischia di muoversi verso est. E l'Iran discute con chi, come lui, combatte da anni l'auto[...]
I regnanti sauditi hanno ricevuto nuove minacce da Hamza bin Laden, figlio di Osama. La loro preoccupazione principale però è la guerra costosa e sanguinosa in Yemen che ha trascin[...]
La guerra in Yemen sembra non avere tregua. Anche se si dovesse giungere ad una pacificazione apparente tra Hadi e Houthi le radici del conflitto rischiano di non poter essere erad[...]
Mentre a Nouakchott nei giorni scorsi si consumava il fallimento della Lega araba, al Parlamento israeliano veniva accolta con grandi onori una delegazione dell’Arabia saudit[...]
Gli attori principali nella regione guardano alle conseguenze dello scontro tra l'Amministrazione Obama e il presidente turco Erdogan. Iran e Siria prima di ogni altro[...]
Nel processo di ridefinizione delle alleanze e dei confini dell'area la variabile curda avrà un ruolo di primo piano. La componente iraniana, in questo senso, sembra cercare nuovi [...]
Il clero wahhabita saudita condanna l’attentato a Nizza e sorvola sul contributo ideologico che offre ai gruppi più estremisti in Siria e Iraq. I governi occidentali restano [...]
La guerra fredda con la Repubblica islamica prosegue nelle strade e nelle aule dei tribunali. Ieri sono stati arrestati due uomini ("addestrati dagli iraniani") responsabili di un [...]
Alla luce del peggioramento della sua crisi finanziaria, Hamas ha ripristinato le sue relazioni con Tehran deterioratesi con l'inizio della rivoluzione siriana[...]
Il movimento islamico esprime "gratitudine" nei confronti della Turchia ma l'intesa tra Tel Aviv e Ankara, che non modifica la condizione di Gaza, alimenta lo scontro ai vertici di[...]