logo


Il Consiglio consultivo ha ieri dato l’ok all’emendamento costituzionale che secondo l’opposizione instaura la legge marziale nel piccolo arcipelago[...]
L’attentato è avvenuto ieri nel villaggio di Jaw (a sud di Manama). La tensione resta alta nel Paese dove continua il duro giro di vite di re Hamad contro gli oppositori[...]
Intervista a Ibrahim Sharif, leader del partito socialista Waad: chiediamo democrazia, libertà, uguaglianza tra sunniti e sciiti. Ma il mondo non fa nulla per aiutarci[...]
Nell’anniversario della rivoluzione, soffocata dal regime con l’aiuto saudita, ancora manifestazioni nella capitale Manama e nei villaggi sciiti: un morto ieri, decine di feriti[...]
Nonostante la gravità della situazione, i principali governi mondiali latitano. L'Italia non si distingue da questo generale disinteresse per le sorti dell'opposizione[...]
Il Bahrain della repressione anti-sciita, ospita da oggi manovre navali con unità britanniche, americane, francesi e australiane. Il fine è mandare un pesante avvertimento a Tehran[...]
La polizia di re Hamad non cessa i raid nei villaggi e sobborghi della capitale Manama per reprimere le proteste dei cittadini sciiti per le esecuzioni di tre detenuti politici[...]
Le vittime sono state condannate ieri per l’uccisione (presunta) di tre poliziotti nel 2014. Tensione altissima nella monarchia sunnita: scontri con la polizia nei villaggi sciiti.[...]
Domenica un attivista bahrenita è stato accusato di «istigazione all’odio» per un’intervista in cui aveva criticato il regno. Due sostenitori della Fratellanza Musulmana sono stati[...]
L’iniziativa, lanciata martedì dalla ong statunitense Human Rights Watch, raccoglie le storie di 140 attivisti incarcerati per aver criticato i propri governi. Il mese prossimo, in[...]