logo


Gli Usa senza più alternative, tra Assad e un’opposizione sunnita radicale, dicono sì al piano russo e poi cambiano idea. Mosca pone il veto al Consiglio di Sicurezza[...]
Sussulto all’Onu sulla Siria, dopo mesi di silenzio, ma la tregua non passa. La Russia ha preparato un piano di evacuazione per le opposizioni che rifiutano[...]
Parla l'analista libanese ed esperto di Iran Ali Hashem. Convenienze reciproche hanno convinto le rivali Tehran e Riyadh a favorire l'intesa tra gli opposti campi filo siriano e an[...]
Ad Aleppo i “ribelli” prossimi alla sconfitta dialogano con Mosca che, però, non ha fretta. Nasce una nuova coalizione anti-Damasco, ma l’esercito avanza[...]
Almeno 16mila persone fuggono verso le zone governative e kurde. Opposizioni prossime alla sconfitta ma gli Stati Uniti che le hanno armate restano in silenzio[...]
Continuano le schermaglie tra lo stato ebraico e un gruppo affiliato all’autoproclamato califfato. A nord, intanto, le truppe siriane controllano ormai il 30% della zona orientale [...]
Dopo l'accordo stipulato con Damasco sugli obiettivi dell'invasione, la Turchia è accusata di aver violato i patti continuando a sostenere le opposizioni ad Aleppo[...]
L’ombra del neo presidente Usa: il governo yemenita rifiuta il piano di tregua del segretario di Stato. Mosca dice di aver preso contatti con il tycoon e Assad lo definisce potenzi[...]
E’ stato lo stesso presidente turco Erdogan ad annunciarlo. Gli Usa riferiscono che i combattenti curdi del Ypg lasceranno presto la cittadina di Manbij, come vuole Ankara. L[...]
La seguente esplorazione del paesaggio urbano di Aleppo tenta di spiegare le radici della crisi siriana in un quadro di simultaneità di rivalità settarie, strutture di potere e inf[...]