logo


Lungo la strategica arteria, il governo ha ripreso le grandi città, le campagne e le zone industriali. Ora la partita decisiva della guerra si gioca a sud di Michele Giorgio –[...]
Campi improvvisati ai confini con Israele e Giordania. Damasco riprende il 60% del sud. Il 2018 l'anno con il più alto numero di profughi siriani[...]
Il ministro della difesa Lieberman conferma l'invio di aiuti a chi scappa dai combattimenti ma ribadisce che non sarà fatto entrare alcun profugo siriano[...]
Da dieci giorni la controffensiva governativa sul sud del paese si è intensificata: raid aerei e ora operazione terrestre. Decine di migliaia di persone stanno scappando[...]
Arabia Saudita, Emirati, Egitto e Giordania confermano al consigliere Usa per il Medio Oriente Kushner l'appoggio al cosiddetto accordo del secolo. Con o senza palestinesi[...]
Dopo l’aiuto da 2,5 miliardi di dollari ricevuto dai sauditi, Re Abdallah di Giordania va allo scontro con Tehran e mette fine alla sua linea prudente nel conflitto tra petro[...]
Le dimissioni presentate ieri dal premier giordano, autore di una contestata flat tax, difficilmente placheranno le proteste nella capitale e in altre città [...]
Re Abdallah ha convocato oggi il primo ministro Mulki a cui imporrà le dimissioni dopo giorni di manifestazioni popolari contro le misure imposte dall’Fmi[...]
La storyteller giordano-palestinese rifugge da storie tradizionali di donne che ambiscono al matrimonio quale unica via alla mobilità sociale[...]
Il progetto nasce dall'applicazione di un'idea pratico-funzionale: favorire il progresso civile della società giordana per costruire una comunità che apprezzi le Arti[...]