logo


Dallo scorso ottobre la regione settentrionale – impoverita e costretta a sopravvivere di pesca e hashish – è in piazza per chiedere giustizia sociale e lavoro[...]
Presidi e sit-in stanno facendo emergere una nuova leadership, ma non esistono ancora strutture stabili. Il governo parla di dialogo, ma poi opta per le misure dell'Fmi[...]
Ieri il presidente Essebsi ha annunciato il dispiegamento delle forze armate a protezione delle compagnie estrattive, dopo proteste e sit-in di migliaia di tunisini senza lavoro[...]
Oggi è la festa dei lavoratori e il compleanno della nostra agenzia, nata in una data non casuale: lavoratori, diritti, conflitti sociali ed economici sono alla base del nostro lav[...]
Nelle piantagioni di cacao e nelle miniere d'oro: è il destino di molti bambini africani, costretti a lavorare per sostenere le famiglie. In totale assenza di sicurezza[...]
La Misr Spinning and Weaving Company è il più grande complesso industriale tessile nella regione, conosciuta anche fuori dei confini egiziani per l'attivismo di operai e sindacati[...]
Dopo quattro anni di richieste, funzionari di governo e rappresentanti sindacali hanno trovato l'accordo: il nuovo contratto collettivo dei medici prevedrà un aumento di stipendio [...]
Storie di «donkey workers», i lavoratori illegali palestinesi nei cantieri israeliani. L’espansione delle colonie attira manovalanza disperata dai Territori Occupati[...]
La marginalità economica, associata alla discriminazione etnica, è stata fin dagli albori un potente input alla partecipazione della minoranza kurda[...]
Mentre viene rimandata ancora la sentenza per i 26 lavoratori dei Cantieri navali di Alessandria accusati di sciopero, sindacati e associazioni lanciano una nuova iniziativa[...]