logo


Governo completamente civile, nessuno stato di emergenza e un parlamento con due terzi dei seggi destinati all'Alliance for Freedom and Change[...]
Il blocco africano ha ribadito ieri la sua “convinzione che una transizione a guida militare in Sudan sarà inaccettabile e contraria alla volontà e alle legittime aspirazioni della[...]
Ancora nessun accordo sul Consiglio di transizione civile-militare tra la federazione delle opposizioni e le forze armate. A Khartoum il sit-in iniziato un mese fa non smobilita e [...]
L'ex presidente trasferito in carcere, agli arresti anche i fratelli. I manifestanti non lasciano le piazze e insistono per avere un governo civile[...]
L’opposizione, raccolta nelle “Forze per la libertà e il cambiamento”, fa sapere che non lascerà il presidio di protesta fuori il ministero della difesa finché non avrà avuto quant[...]
L'ex ministro della Difesa, a capo da giovedì del consiglio militare, Awan Ibn Auf si è dimesso. Festa in strada, ma il movimento popolare insiste: governo civile[...]
Il movimento popolare nato a dicembre chiede un governo civile e rigetta il colpo di stato dell'esercito. La protesta continua contro il nuovo presidente ad interim[...]
Da sabato centinaia di migliaia di persone presidiano l'ingresso del quartier generale dell'esercito, almeno 22 gli uccisi dalle forze armate. Ma alcuni ufficiali e soldati passano[...]
Da due giorni centinaia di migliaia di manifestanti sono accampati fuori il compound militare per chiedere le dimissioni del presidente sudanese. Cinque oppositori sono stati uccis[...]
A due mesi dall'inizio delle proteste governative, il presidente scioglie l'esecutivo, nomina governatori i militari e dà all'esercito nuovi poteri. Ma le opposizioni non lasciano [...]