logo


La crisi umanitaria in Sud Sudan ha raggiunto misure di estrema gravità ma la risposta internazionale appare guidata da preoccupazioni di politica estera, ripercorrendo una storia [...]
Lo stato africano ospita attualmente più di 800.000 persone fuggite dal Sud Sudan dove almeno 50.000 persone sono morte nella guerra civile iniziata nel dicembre 2013[...]
Il costante processo di pulizia etnica in corso in diverse aree del Sud Sudan tra le 64 diverse tribù che abitano il Paese, annovera fame, stupri di gruppo e incendi di villaggi[...]
L'organizzazione denuncia la missione di pace delle Nazioni Unite perché non sarebbero intervenute a Juba durante tre giorni di aggressioni e abusi da parte delle truppe governativ[...]
Nato come insediamento spontaneo nel 2011, ha scuole, asili, un mercato e una clinica. Ma cibo e acqua scarseggiano, mentre le bombe di al-Bashir gli piovono addosso[...]
A cinque anni esatti dall’indipendenza, il Paese è travolto dalla violenza. Lo scontro tra dinka e nuer continua a mietere vittime e crea milioni di sfollati. Solo nell’ultimo mese[...]
Incubo guerra civile a Juba, 272 morti.  Sebbene non siano del tutto chiare le ragioni alla base dell’escalation di violenze dopo discussioni a un posto di blocco – tra solda[...]
Dietro questa sempre più probabile decisione ci sono presunte “ragioni di sicurezza” legate alle attività terroristiche del gruppo Shebaab. Il passo avrebbe conseguenze[...]
Sempre più testimonianze denunciano gli stupri e i rapimenti compiuti dai soldati di Juba e dalle milizie associate nei villaggi del nord-est del paese, dove il presidente Salva Ki[...]
Da quando il Sud Sudan nel 2011 ha ottenuto l’indipendenza dal governo di Khartoum, lo status di Abyei è irrisolto. Non esiste alcun governo, nessun sistema di giustizia lega[...]