logo


Dopo il fallimentare programma di addestramento della Cia, l’Esercito Libero Siriano parla di nuove armi arrivate dagli Usa. L’obiettivo è il confine con l’Iraq e le milizie sciite[...]
Stamattina decine di autobus hanno portato migliaia di civili fuori dalle quattro città dell’accordo tra governo e opposizioni, dopo la strage di sabato: un’autobomba ha ucciso 126[...]
Il bilancio del conflitto iniziato nel 2011 è impietoso: mezzo milione di morti accertati, metà popolazione sfollata. Ma ad Astana si blocca di nuovo tutto[...]
Dopo una settimana di negoziato, nessun passo avanti. Ieri il governo ha accusato le opposizioni di boicottare il tavolo. Nel nord del paese sempre più vicino lo scontro Damasco-An[...]
Nel nord del paese si allarga lo scontro tra “ribelli” e governo. A Ginevra le opposizioni rigettano le proposte di Damasco. All'Onu la Russia oppone il veto agli Stati Uniti[...]
Almeno 29 morti alle porte della città che ieri la Turchia ha detto di aver ripreso. Tensioni a Ginevra alla prima sessione: dopo una lunga attesa il tavolo è stato aperto [...]
Gli Stati Uniti ammettono l’uso di uranio impoverito in raid del 2015. Intanto ad Astana il dialogo si chiude senza un accordo sulla tregua[...]
Oggi si discute della tregua a Astana, tra una settimana l’Onu a Ginevra per la road map. L’Italia cede su Assad, de Mistura nega la spartizione. "Ribelli" sotto tiro degli ex al-N[...]
Ieri alcuni gruppi anti-Assad hanno confermato la partecipazione al tavolo kazako. Gli altri lo boicottano. E c'è chi parla di “supporto remoto”[...]
Nel campo profughi palestinesi restano solo 6mila residenti dei 180mila originari, quasi 1.300 i morti dal 2011. L'Isis ne controlla oltre la metà e detta legge[...]