logo


Il Cairo vuole fare della pace tra il movimento islamico e il partito di Abu Mazen l'apripista della normalizzazione dei rapporti tra mondo arabo e Israele[...]
Unico attore in grado di lavorare per un miracolo diplomatico, il coinvolgimento regionale di Mosca è degno di nota e prova che la riconciliazione palestinese è in cima ai suoi pro[...]
In due puntate proponiamo la tavola rotonda del think tank palestinese al-Shabaka sui cambiamenti politici in corso intorno alla Striscia[...]
In due puntate proponiamo la tavola rotonda del think tank palestinese al-Shabaka sui cambiamenti politici in corso intorno alla Striscia[...]
Israele vieta l’accesso alla Spianata delle Moschee ai palestinesi con meno di 50 anni. Dieci arresti nella notte, 22 feriti negli scontri[...]
Alta tensione in città: ieri sera si sono ripetuti gli scontri fuori la Spianata delle moschee. Fatah proclama per oggi una “Giornata della rabbia”. La Knesset passa in prima lettu[...]
La polizia ha disperso ieri sera decine di palestinesi che stavano compiendo la preghiera dell’Isha’a fuori il complesso di al-Aqsa. Fatah proclama per mercoledì una “giornata dell[...]
La dirigente del partito Fatah ha smentito le notizie secondo le quali il marito Marwan continuerebbe il digiuno di protesta. Intanto il leader del Fronte popolare, Ahmad Saadat, a[...]
L'interruzione del digiuno cominciato lo scorso 17 aprile è giunta dopo una trattativa nella prigione di Ashqelon durata 20 ore tra le autorità carcerarie e il leader di Fatah Bar[...]
«Hamas è una organizzazione complessa ed è normale che al suo interno vi siano visioni diverse ma il cambiamento non era più rinviabile. Noi contro il Sionismo non l’Ebraismo[...]