logo


Washington preme su Rabat perché torni al tavolo con il Fronte Polisario entro l’anno. Le Nazioni unite invitano le parti a Ginevra il 5 dicembre, ma il Marocco ha già detto di no[...]
Il presidente americano attacca Teheran (“sponsor principale del terrorismo”), il suo pari iraniano risponde: “Le loro sanzioni sono terrorismo economico”. Israele plaude a Washing[...]
Da ieri 956 palestinesi scioperano dopo essere stati mandati via per mancanza di fondi, a seguito dei tagli Usa. Continua la Marcia del Ritorno: Israele spara e uccide un 21enne[...]
L’Onu vuole evitare la battaglia in Siria, la «tempesta perfetta» annunciata dalle manovre dei paesi coinvolti. Mosca: gli islamisti preparano un attacco chimico per far intervenir[...]
Dopo le ultime stragi di bambini, le Nazioni Unite accusano la coalizione sunnita di gravi violazioni del diritto internazionale e di non aver fatto nulla per evitare vittime civil[...]
Teheran denuncia Washington per violazione del trattato di amicizia del 1955. Tra un mese il verdetto. La Repubblica Islamica prova a fermare l’emorragia di compagnie straniere[...]
Tel Aviv dovrebbe decidere tra alcuni giorni, Hamas ha già accettato l'accordo proposto da Onu ed Egitto. Si tratterà di un cessate il fuoco in più fasi[...]
L'inviato Mladenov in Medio oriente ieri ha fatto la spola tra Israele e la Striscia di Gaza per evitare un nuovo scontro militare tra l'esercito dello Stato ebraico e Hamas[...]
I tagli degli aiuti decisi dagli Stati Uniti allargano la già grave crisi finanziaria dell'agenzia Onu. Nella Striscia migliaia di licenziamenti, progetti sospesi in Cisgiordania[...]
Beirut blocca i visti di lavoro e soggiorno allo staff dell'agenzia Onu. Dal 2011 sono arrivati nel paese dei cedri un milione e mezzo di civili dalla vicina Siria, un peso enorme [...]