logo


Con il nuovo dispositivo, il governo potrà impedire spostamenti di oltre un chilometro e limiterà i raduni ad un massimo di 20 persone. Per i suoi sostenitori è una mossa necessari[...]
La seconda chiusura nazionale ordinata dal primo ministro per tentare di contenere il forte aumento del contagio è stata accolta con disappunto da molti israeliani[...]
Sit-in davanti al ministero della Salute e sciopero in programma contro la mancata assunzione di migliaia di giovani e i turni massacranti e la carenza di protezioni anti-Covid per[...]
La denuncia del giornale britannico Sunday Telegraph: centinaia, forse migliaia, di migranti dall'Africa rinchiusi da mesi in centri di detenzione, picchiati e ridotti alla fame[...]
Haftar sempre più emarginato. Siglato tra il premier al-Sarraj e Aguila Saleh. Ma le due parti chiedono cose diverse[...]
Il premier ha varato misure, peraltro insufficienti, per combattere il contagio in forte aumento ma si è trovato di fronte al rifiuto secco della chiusura[...]
Sempre più numerose le lavoratrici domestiche straniere cacciate dalle famiglie libanesi che, con la svalutazione brutale della lira, non possono più permettersele. E tornare a cas[...]
Il primo ministro Fakhfakh ha annunciato che il suo Paese aprirà i confini terrestri, marittimi e lo spazio aereo il 27 giugno, ma ha anche spiegato che congelerà i salari degli im[...]
La storia di Laith Abu Zeyad, attivista di Amnesty International a cui Israele impedisce di lasciare la Cisgiordania dallo scorso anno[...]
L'allarme lo lancia il premier Diab: i libanesi rischiano la fame. Il Covid-19 ha solo aggravato la crisi strutturale del paese, colpito da svalutazione della lira[...]