logo


La conferma alla presidenza, dopo 36 anni di potere, di Paul Biya, lo scorso ottobre, ha aggravato la crisi di un Paese considerato fino a qualche anno fa un’isola di relativ[...]
Salgono le vittime della repressione: ieri la polizia ha ucciso un minore e un medico a Khartoum. Le manifestazioni si allargano al Darfur. Ma Bashir non cede[...]
Un 2019 ricco di appuntamenti per lo stato africano: quest’anno, infatti, ci saranno nuove elezioni presidenziali e sono attese una nuova legislatura federale e le nomine di nuovi [...]
Attesa per l’esito delle presidenziali. Il vincitore sarebbe uno tra Martin Fayulu e Félix Tshisekedi, i due sfidanti più accreditati a prendere il posto di Joseph Kabila, da[...]
Il presidente risponde alla piazza: non me ne vado. Ieri enorme protesta a al-Qadarif dispersa con la forza, mentre 22 partiti si uniscono per chiedere le dimissioni dell’ex genera[...]
Continuano le proteste anti-governative nel Paese africano. Ieri circa 100 docenti sono stati bloccati per quasi 3 ore all’interno dell’università affinché non prendessero parte al[...]
La nostra rubrica settimanale sull’Africa vi porterà anche nella Repubblica Democratica del Congo dove le elezioni sono state rimandate al 30 dicembre[...]
Da due giorni il paese è investito da manifestazioni anti-governative a causa dell'aumento stellare del prezzo del pane e del carburante. Il governo promette che non taglierà i sus[...]
Nella rubrica del sabato sul continente africano andiamo anche in Ruanda e in Tanzania[...]
La nostra consueta rubrica del sabato ci porta anche in Burundi dove il governo avrebbe chiesto al Consiglio per i diritti umani delle Nazioni Unite di chiudere il suo ufficio nel [...]