logo


L’ex ministro dell’istruzione è stato sostenuto ieri dal blocco Hezbollah, ma non da quello che fa capo all’ex premier Hariri che ha già fatto sapere che non farà parte del nuovo e[...]
Il nome dell'ex premier è riemerso domenica quando l'imprenditore Samir Khatib ha ritirato la sua candidatura. Decisivo il Gran Mufti del Libano, Sheikh Abdul Latif Derian, che si [...]
L'imprenditore si dice pronto a guidare il Libano se riceverà i sostegni necessari. Intanto le proteste popolari contro corruzione e carovita continuano. Nelle strade aumentano gli[...]
Dopo due settimane la protesta si fa meno pressante, ma le promesse del presidente Aoun e la posizione di Hezbollah non rispondono alle istanze della piazza[...]
In un discorso televisivo il premier annuncia che presenterà le sue dimissioni al Capo di Stato Aoun. In piazza a Beirut, intanto, sostenitori dei partiti sciiti Amal e Hezbollah d[...]
Anche in Libano del sud cresce la rabbia contro la classe dirigente. E non risparmia il movimento sciita non più in grado di garantire assistenza sociale e servizi alla sua base[...]
Il racconto delle manifestazioni, da giovedì scorso a oggi. Nelle piazze del paese nessuna bandiera di partito, presenti tutte le classi sociali, religiose e politiche, unite dalla[...]
L’esecutivo è chiamato a decidere sul piano di risanamento economico del primo ministro Hariri. La piazza è scettica, non crede a un cambiamento di rotta. “Non decidera[...]
“Hezbollah ha mantenuto la parola”. La stampa israeliana ha qualificato in questa maniera l’attacco di ieri del movimento sciita ad un veicolo militare di Tel Aviv di Stefano Mauro[...]
Dopo l'attacco di domenica scorsa da parte di Israele su Beirut, si alza la tensione: per la prima volta dal 2006 violato il tacito patto di non aggressione tra Tel Aviv e il Paese[...]