logo


Distrutti due grandi serbatoi per lo stoccaggio del greggio a Sidra e Ras Lanuf. Gli uomini di Haftar accusano l'Italia di voler destabilizzare il paese[...]
La milizia guidata da Ibrahim al Jadharn ha occupato i terminal di Ras Lanuf e Sidra. Droni Usa colpiscono al Qaeda, con Trump gli Stati Uniti sempre più impegnati nel paese[...]
Dopo lunghi anni di esilio, la firma di un nuovo patto tra i rappresentanti delle città di Misurata e di Tawergha potrebbe aprire la strada al ritorno della popolazione[...]
Nel vertice di Parigi benedetto dal presidente francese Macron, le varie fazioni hanno trovato una intesa per il 10 dicembre. Il premier al-Sarraj ammette: “Non sarà una strada cop[...]
Secondo l'emittente televisiva al Naba l'attacco è stato opera dello Stato islamico. La Commissione elettorale Hnec è tra la poche istituzioni credibili in Libia[...]
A fronte di un passato in cui Haftar è stato un personaggio cardine delle dinamiche del paese nordafricano la scelta del successore acquista una valenza di ampia portata[...]
A sparare i primi missili fu il presidente francese, impaziente di provocare la caduta del regime libico [...]
La ong statunitense sostiene che indire delle elezioni quest’anno è sbagliato perché le autorità locali non possono garantire la libertà di adunarsi e quella di espressione. Le Naz[...]
A sette anni dall'inizio della guerra civile, la Libia si prepara al voto. Il futuro ha però ancora molte incognite e le possibilità di uscita dalla crisi non sono elevate[...]
Il 17 dicembre cadeva il secondo anniversario degli accordi di Skhirat che portarono alla nomina di Sarraj. A due anni di distanza la ricomposizione tentata sembra molto lontana[...]