logo


Il Libano celebra oggi la sua indipendenza ma migliaia di cittadini sono in strada a Beirut per contestare le forze politiche che sei mesi dopo le elezioni non hanno ancora dato un[...]
La mancata formazione del nuovo governo, a sei mesi dalle elezioni, rischia di aggravare la crisi della fragile economia libanese che soffre di un deficit strutturale e di un debit[...]
Il parlamento libanese ha approvato lunedì un provvedimento che proverà a fare chiarezza sulle 17.000 persone scomparse o rapite durante il sanguinoso conflitto interno (1975-1990)[...]
A tre anni dal movimento You Stink, nel paese dei cedri privati e associazioni mettono una pezza all'immobilità del governo la cui sola soluzione è un inceneritore[...]
Pescatori e migranti: da sud a nord, la precarietà dei palestinesi e siriani in Libano. Con questa puntata si chiude il lungo reportage dal Paese dei Cedri proposto in queste setti[...]
L’attivista e giornalista sudanese è stata arrestata lo scorso dicembre per aver indossato una gonna e aver camminato “in modo indecente”. Rischia di essere accusata anche di “crim[...]
Terza puntata del reportage: a Bebnine la tradizionale attività di realizzazione delle reti da pesca, da sempre in mano alle donne, diventa uno strumento di sostegno economico[...]
L’impasse era legata soprattutto all’intransigenza dei maroniti delle Forze Libanesi, nuovi referenti politici della monarchia saudita, che richiedono almeno tre-quattro ministeri [...]
Nella seconda parte del reportage sul mondo della pesca nel Paese dei Cedri l’antropologa Maria Luisa Colli osserva la complementarietà delle donne e degli uomini nel mare del nord[...]
Reportage da Haret Hreik, la "capitale" del movimento guidato da Nasrallah, dove gli sciiti commemorano la Battaglia di Kerbala e la morte di Hussein[...]