logo


L’esecutivo è chiamato a decidere sul piano di risanamento economico del primo ministro Hariri. La piazza è scettica, non crede a un cambiamento di rotta. “Non decidera[...]
“Hezbollah ha mantenuto la parola”. La stampa israeliana ha qualificato in questa maniera l’attacco di ieri del movimento sciita ad un veicolo militare di Tel Aviv di Stefano Mauro[...]
Dopo l'attacco di domenica scorsa da parte di Israele su Beirut, si alza la tensione: per la prima volta dal 2006 violato il tacito patto di non aggressione tra Tel Aviv e il Paese[...]
Mentre l'esercito di Tel Aviv incrementa la presenza al confine, la stampa mette in dubbio la necessità di un conflitto che le sfere politiche coltivano da tempo[...]
Sono i condannati del processo contro il presunto "Hezbollah del Bahrain". I centri per i diritti umani denunciano le sentenze e accusano i giudici di eseguire gli ordini del regim[...]
A dirlo è il ministro degli esteri siriano Walid al-Muallem. Disposte a intraprendere operazioni militari contro Israele e Usa per “contrastare il piano americano di destabilizzazi[...]
Per Damasco, la recente decisione americana di riconoscere le Alture come parte del territorio israeliano è “una palese violazione delle risoluzioni internazionali”. Anche cinque p[...]
Il segretario di Stato Pompeo a Beirut incontra i vertici del paese per convincerli a smarcarsi dal partito sciita. Il presidente Aoun, in risposta, loda il movimento di Nasrallah[...]
Incontrando a Beirut la scorsa settimana gli esponenti della corrente del “14 marzo”, il vice segretario Usa per il Medio Oriente David Satterfield ha detto che “qualsiasi mezzo è [...]
Il nuovo esecutivo nasce “già in salita” perché avrà 30 giorni di tempo dalla sua formazione per firmare la propria legge finanziaria, con l’obiettivo di dare un deciso rilancio al[...]