logo


Maria do Valle Ribeiro, la vice-inviata delle Nazioni Unite nello stato africano, non ha dubbi: “I combattimenti continueranno per un po’ pertanto dobbiamo aumentare i nostri aiuti[...]
Intervista al giornalista indipendente Mustafa Fetouri: «I gruppi armati di Tripoli non hanno una posizione comune. E tutti non intendono arrivare a un accordo»[...]
Dopo 11 giorni dall’inizio dell’offensiva del generale nella capitale, il bilancio provvisorio è di almeno 147 morti e oltre 18.000 sfollati. Il premier Serraj da Tripoli chiede ai[...]
Tensione altissima nel Paese africano dove il Generale dell’autoproclamato Esercito nazionale libico continua a fare progressi nell’area meridionale della capitale. L’Onu, Usa ed E[...]
Si è conclusa ieri la due giorni palermitana sulla Libia che, al di là di qualche vaga promessa su elezioni a primavera e della stretta di mano tra i due leader rivali Sarraj e Haf[...]
Ieri un commando armato, forse dello “Stato islamico”, ha assaltato nella capitale la sede centrale della compagnia petrolifera Noc. Nelle stesse ore, il ministro degli esteri ital[...]
E’ giunto il momento di chiedersi se non sia l’intero processo politico a dover essere rivisto, coinvolgendo in particolare quegli attori che sono spesso stati esclusi o alme[...]
Distrutti due grandi serbatoi per lo stoccaggio del greggio a Sidra e Ras Lanuf. Gli uomini di Haftar accusano l'Italia di voler destabilizzare il paese[...]
La milizia guidata da Ibrahim al Jadharn ha occupato i terminal di Ras Lanuf e Sidra. Droni Usa colpiscono al Qaeda, con Trump gli Stati Uniti sempre più impegnati nel paese[...]
Nel vertice di Parigi benedetto dal presidente francese Macron, le varie fazioni hanno trovato una intesa per il 10 dicembre. Il premier al-Sarraj ammette: “Non sarà una strada cop[...]