logo


Al-Sisi sveste i panni del mediatore, ma Di Maio lo chiama lo stesso «attore chiave». Si rivedono gli Usa, in visita a Tripoli e Bengasi. Voci di un accordo per Sirte tra Haftar e [...]
Scontri senza sosta a Tripoli e Misurata, colpita anche una scuola. L'Onu intanto dibatte di tregua. Di Maio vola da Sarraj, in risposta alla Francia che ora apre al premier tripol[...]
Il 14 ottobre scorso il ministro Di Maio prometteva entro poche ore il blocco delle autorizzazioni alla vendita di armi (future) alla Turchia. Ma del decreto non c'è traccia[...]
Inaugurando il gasdotto Turkstream, Turchia e Russia hanno invitato ieri le parti rivali libiche al cessate il fuoco entro la mezzanotte del 12 gennaio. Roma, intanto, riceve il ge[...]
Il governo sponsorizzato da Onu e Ue accetta l'offerta militare (interessata) di Ankara. Europa senza una posizione comune. Intanto il ministro degli Esteri Di Maio prepara l'incon[...]
Il ministro discute con Sarraj e Haftar di guerra. E sui migranti parla di training ai libici. Ma il conflitto non si ferma: le milizie pro-Gna chiedono rinforzi, a Sirte droni emi[...]
Da giorni presidi e cortei si susseguono da nord e sud del Paese contro l’offensiva della Turchia nel nord est della Siria. Oggi diverse città italiane si mobilitano per la giornat[...]
Vertice con il presidente egiziano: «Normalizzeremo i rapporti solo in caso di svolta». Ma non pone limiti agli affari economici né minaccia di farlo. Non chiede conto degli insabb[...]