logo


“La disperata amministrazione americana sta distruggendo il meccanismo internazionale per mantenere la pace e la sicurezza mondiale” afferma Teheran commentando la decisione di ier[...]
Il ministro degli esteri tedesco Heiko Maas annuncia che è pronto il sistema per aggirare le sanzioni Usa e aiutare l'economia iraniana. Resta però lo scetticismo degli iraniani su[...]
L'amministrazione Trump e alcuni paesi europei e arabi condizionano lo sblocco di fondi e progetti all'avvio di una "transizione" politica, ossia alla fine del potere di Assad[...]
Il blitz nella casa di un ufficiale di una milizia tribale sunnita è avvenuto ieri sera non lontano dalla città di Falluja. Il presidente iracheno, intanto, in visita nei Paesi del[...]
Ieri grande manifestazione nella capitale contro Trump, oggi esercitazioni militari e contatti con gli altri firmatari dell’accordo ma l’economia è seriamente in pericolo[...]
L’ordine (non vincolante) della Corte internazionale agli Stati uniti. Vittoria per Teheran. Ma compare una crepa nell’Ue: Parigi blocca asset iraniani per un presunto attentato[...]
Teheran denuncia Washington per violazione del trattato di amicizia del 1955. Tra un mese il verdetto. La Repubblica Islamica prova a fermare l’emorragia di compagnie straniere[...]
Il premier iracheno si è detto disposto ad attuare le sanzioni americane contro l'Iran. Dietro la sua dichiarazione un insieme di fattori, soprattutto economici[...]
Il segretario di Stato Usa Mike Pompeo ha annunciato 12 condizioni che Tehran dovrà soddisfare per non subire le sanzioni economiche e diplomatiche americane[...]
Dopo il voto del Senato statunitense che ha rinnovato le sanzioni, la Repubblica Islamica accusa Washington di violazione dell'accordo, che impedisce di uscire dall'isolamento [...]