logo


Il leader islamista, nel 2012 primo capo di stato ad essere stato eletto democraticamente in Egitto, sarebbe morto di infarto durante un’udienza del suo processo che stava avendo l[...]
Loujain al Hathloul, Aziza al Yousef, Eman al Nafjan e Hatoon al Fassi portate davanti ai giudici per rispondere dell'accusa di aver messo in pericolo la stabilità del regno[...]
Medio Oriente. Il duro prezzo pagato dalle mogli dei miliziani islamisti nei tribunali di Iraq e Siria del nord. Almeno 4.500 le donne arrivate da tutto il mondo. I Paesi di origin[...]
Nel giorno della quarta udienza del processo per terrorismo, il mondo dell’arte e della cultura si schiera a favore dei giornalisti e i dipendenti del quotidiano di opposizione[...]
Gli arresti dei sostenitori (veri o presunti) del religioso Gulen continuano a ritmo sostenuto: solo nell’ultima settimana la polizia ha arrestato 800 persone. Iniziato ieri il pro[...]
Gli imputati sono accusati di “dissolutezza” e “istigazione alla dissolutezza”. Ong protestano: “Subito liberi”. Amnesty: sei uomini sottoposti a test anali prima dell’inizio del p[...]
Ieri nel tribunale speciale di Sincan, completamente blindato, sono stati chiamati 330 imputati. Così l’Akp prepara il paese al referendum del 16 aprile[...]
I sindacati egiziani mandano una lettera aperta alle società civili straniere perché facciano appello alla liberazione dei 26 operai arrestati per incitamento allo sciopero[...]
Il tribunale di Minya ha emesso oggi la seconda sentenza del maxi-processo alla Fratellanza. E al-Sisi, futuro presidente dell’Egitto, schiaccia il movimento promotore della [...]
Sentenza-shock del tribunale di Minya, nell'alto Egitto. E mentre ci si prepara alle elezioni presidenziali, il Paese si trova invischiato in quella che molti definiscono una contr[...]