logo


In una lettera, il presidente iraniano ha detto oggi che le ha respinte perché sono “contrarie agli interessi nazionali”. Sostegno al ministero degli esteri, architetto dell’accord[...]
In una intervista pubblicata oggi, il ministro iraniano ha detto che “i dissidi tra i partiti e le fazioni in Iran sono un veleno mortale in politica estera”. Da sempre ostili a qu[...]
Ieri il presidente Usa ha detto di essere pronto a incontrare senza precondizioni il suo pari iraniano. Ma il Segretario di Stato Pompeo ha poi subito chiarito: “Solo se riducono i[...]
Intervista a Avraham Burg, politico e scrittore israeliano, ex presidente della Knesset: «La società israeliana si è radicalizzata perché, come nel resto del mondo»[...]
Il tecnico nucleare israeliano ha pagato con 18 anni di carcere l'aver denunciato le produzioni militari nella centrale di Dimona e il possesso da parte di Israele dell'arma atomic[...]
Il presidente americano ha rinunciato a introdurre di nuovo sanzioni economiche contro Tehran ma, dice ad Europa e al Congresso, vuole modifiche sostanziali dell'intesa del 2015[...]
In attesa della decisione della Casa bianca sull'accordo sul nucleare prevista per oggi o domani, a Bruxelles i leader europei ribadiscono l'intenzione di proteggerlo[...]
Il presidente ieri è tornato a schierarsi con le ragioni che da cinque giorni spingono gli iraniani a riversarvi nelle strade. Ma respinge la solidarietà di Donald Trump ai manifes[...]
Parla Ali Hashem, esperto di politica iraniana. «Tehran si muove con cautela per proteggere l'accordo sul nucleare che ha messo fine ad anni di sanzioni economiche. Conta sull'Unio[...]
Il presidente chiede sanzioni ai pasdaran. Discorso apocalittico per salvare la faccia, ma gli Usa si isolano. Gli altri firmatari: resteremo anche senza Washington[...]