logo


Bagdad ha inziato il trasferimeto dei 2.400 detenuti sospettati di terrorismo. La prigione si trova in un’area piuttosto insicura, tra la capitale e la città di Falluja che è nella[...]
Oltre 2.400 i morti dall’inizio dell’anno. In questo clima di violenza, il 30 aprile gli iracheni sono chiamati alle urne, ma nella provincia sunnita dell’Anbar, nelle mani dei qae[...]
Al via la campagna elettorale. Scontata la vittoria di Maliki che cerca di sbarazzarsi dei rivali, mentre il Paese è segnato da violenze. Incertezza sulla possibilità di votare nel[...]
Decine di morti ieri in una raffica di attentati. Il Paese è ormai parte dell’aperta e sanguinosa contrapposizione tra sciiti e sunniti che sta infiammando la regione mediorientale[...]