logo


La denuncia in uno studio della Ong Yemen Data Project. Amnesty International denuncia le bombe di fabbricazione statunitense utilizzate nel conflitto e chiede a Washington e Londr[...]
L’attentato dello “Stato islamico” è avvenuto ieri all’interno di un compound militare. Ribelli houthi e governo yemenita, intanto, sarebbero pronti ad una nuova iniziativa di pace[...]
La decisione è stata presa dopo il rifiuto dei ribelli houthi di accettare il piano dell'Onu che prevede il loro ritiro dalle aree occupate e la consegna di armi [...]
Secondo un nuovo rapporto della ong statunitense, i raid aerei della coalizione saudita hanno preso di mira 13 luoghi "essenziali" per l'economia del Paese. La situazione umanitari[...]
Il presidente yemenita Hadi ha denunciato ieri "l'inaccettabile" rimozione forzata di popolazione dalla capitale "temporanea" del Paese. Permane, in Kuwait, lo stallo diplomatico[...]
Secondo Abd al-Malik al-Houthi, Tel Aviv starebbe agendo sia direttamente che indirettamente formando le forze armate saudite [...]
A causare il ritiro della delegazione governativa è stato l'assalto degli houthi alla base militare di al-Amaliqa. Gli incontri - dichiarano però gli ufficiali yemeniti - continuer[...]
Ad annunciarlo è stato l'inviato dell'Onu nel Paese, Ismail Ould Shaykh Ahmad. I "negoziati completi" inizieranno domani sulla base della risoluzione 2216 che impone il ritiro degl[...]
L'offensiva militare contro la formazione radicale islamica, lanciata dal governo yemenita due giorni fa, sembrerebbe aver portato i primi frutti: le truppe dell'esercito sono entr[...]
Con tre giorni di ritardo parte il dialogo, dopo le importanti aperture del movimento Houthi disposto ad accettare il rientro del governo a Sana’a e Hadi come presidente fino alle [...]