logo


L'ultima rivoluzione. Violenze domestiche, discriminazioni e diritti negati. I movimenti delle donne irachene premono per una legge già scritta ma mai approvata per ragioni politic[...]
Un mondo di poeti, musici, giovani e discussioni politiche, unite dal sogno rincorso di cambiare il paese. Di epoca abbaside, secoli dopo al-Mutanabbi resta il luogo del dibattito [...]
Audio-reportage da piazza Tahrir a Baghdad, epicentro del movimento popolare di protesta cominciato nell'ottobre 2019. Il presidio è stato rimosso dalla polizia un anno dopo (e olt[...]
Almeno 32 morti e 110 feriti. Gli analisti: è l’Isis. Il premier minaccia i servizi di sicurezza: ultima chance. Ma gli attivisti iracheni temono una strategia della tensione inter[...]
Da inizio 2018, dopo l'annunciata vittoria sull'Isis, 4,6 milioni di persone sono tornate a casa. Ma 1,3 milioni vivono ancora nelle tende tra mancata ricostruzione e pandemia. E l[...]
Le forze di polizia hanno distrutto le tende del presidio da un anno epicentro della mobilitazione contro settarismo e corruzione. Ma la protesta non cessa: da giorni si è riaccesa[...]
Il premier Kadhimi ordina un'inchiesta lampo per individuare le responsabilità, ma il movimento è consapevole che nulla è cambiato: il sistema settario di potere è ancora in piedi[...]
INTERVISTA a Sarah Quadir di Workers against Sectarianism, attiva sin dall’inizio della “Rivoluzione d’ottobre” del 2019 in Piazza Tahrir di Baghdad, fulcro delle proteste antigove[...]
Baghdad nomina Allawi, ex ministro del governo più settario, quello al-Maliki. La mobilitazione popolare non si ferma. Al-Sadr ri-cambia casacca e invia i suoi a reprimere i manife[...]
Le milizie sciite, protagoniste della repressione delle mobilitazioni popolari, si ritirano dall’ambasciata americana a Baghdad, presa d'assalto martedì. Tensione alle stelle: nuov[...]