logo


Sul monte Sinjar le famiglie ezide sono arrivate a piedi per lasciarsi alle spalle la ferocia dello Stato islamico, ancora visibile tra le rovine, e costruire un modello di società[...]
Il paradosso del secondo produttore di idrocarburi tra i paesi dell'Opec: il gas naturale viene bruciato e si compra quello iraniano. Le bollette portano via un terzo dello stipend[...]
Sindacati troppo deboli, l’unica è scioperare. Ma chi lo fa viene accusato di terrorismo. I bambini sfruttati sono la norma. E la pandemia produce altri due milioni di disoccupati[...]
Dal sud e dalla capitale migliaia di manifestanti protestano per i 35 omicidi mirati di attivisti avvenuti negli ultimi mesi e senza colpevoli. Al tramonto l'esercito si ritira e g[...]
Un mondo di poeti, musici, giovani e discussioni politiche, unite dal sogno rincorso di cambiare il paese. Di epoca abbaside, secoli dopo al-Mutanabbi resta il luogo del dibattito [...]
Audio-reportage da piazza Tahrir a Baghdad, epicentro del movimento popolare di protesta cominciato nell'ottobre 2019. Il presidio è stato rimosso dalla polizia un anno dopo (e olt[...]
L’emergenza Covid è stata utilizzata da numerosi governi per giustificare una ulteriore restrizione dei diritti umani, sociali ed economici. La situazione si è aggravata nei Paesi [...]
Secondo l'Organizzazione Mondiale della Sanità, più della metà delle 5.000 strutture sanitarie dello Yemen sono parzialmente funzionanti o non funzionanti in 22 governatorati. La p[...]
Oggi la nostra redazione compie undici anni. Una data affatto scelta a casa quella del primo maggio: il nostro collettivo ha dedicato grande spazio ai temi del lavoro, dei conflitt[...]
Prigioniero egiziano denuncia lo stupro in carcere, arrestata la famiglia. Onu: in Sahel 29 milioni di persone non hanno cibo. Arabia Saudita: relazioni "buone e speciali" con l'Ir[...]