logo


L’Arabia Saudita chiede a Nazioni Unite e Croce Rossa di lasciare le zone controllate dai ribelli Houthi. Le due organizzazioni rifiutano e restano con i civili[...]
Nonostante il conflitto, il business dei rifugiati resta in piedi: nel 2015 in 200mila tra somali ed etiopi hanno raggiunto le coste meridionali del Paese [...]
Amid Saudi bombing campaign, civil society must make use of US domestic law and international norms to seek a ban on cluster bombs[...]
L'aspirazione di riscatto della minoranza sciita mediorientale mette a rischio antichi equilibri. Riyadh apre lo scontro per salvare un futuro di monopolio della regione.[...]
Si tratta del terzo "incidente" nelle strutture dell'organizzazione umanitaria in Yemen in meno di quattro mesi. Saadah, roccaforte dei ribelli sciiti, è la provincia più colpita. [...]
Launched on 6 January, Almashahid.net aims to provide independent news and human interest stories from inside war-torn Yemen to the information-starved Yemeni population[...]
Alla sospensione delle relazioni diplomatiche da parte di Riyadh e mezzo Golfo, Teheran ha reagito ieri con il boicottaggio commerciale. Intanto, in Yemen la popolazione è allo str[...]
Exclusive: Pro-government forces are converting rural Taiz schools into military camps to boost war against the Houthis[...]
Chiuso ieri in Svizzera il tavolo del negoziato yemenita nella delusione generale, nonostante l'Onu abbia lodato i "seri progressi compiuti". Niente scambio di prigionieri, niente [...]
Siglato ieri l’accordo tra i due parlamenti, dopo giorni di rinvii e polemiche interne per via del disaccordo di molti rappresentanti di entrambe le autorità politiche. Gongo[...]