logo


Il presidente palestinese, un tempo portato in palmo di mano dai governi israeliani, ora è visto come un nemico, un personaggio ostile da boicottare e isolare. Ieri mentre Obama e [...]
I veri motivi del no alla partecipazione diretta di Erdogan alla “coalizione” anti-Isis guidata dagli Stati Uniti sono: il ruolo nell’addestrare l’Isis e la[...]
E’ stato appena realizzato a Kansas City un nuovo enorme impianto, più grande del Pentagono, dove migliaia di addetti, dotati di futuristiche tecnologie, «modernizzano» le ar[...]
Gli ultimi decenni dovrebbero insegnare all’Occidente che la fase di instaurare interventi coloniali che riportino successo è finita e che fondare la nuova era di diplomazia [...]
Damasco, Teheran e Mosca criticano l’intervento militare in Siria per fermare lo Stato Islamico, annunciato ieri da Washington: “Rischia di infiammare la regione” ed è [...]
Sono dieci i paesi schie­ratisi con­tro l’avanzata jiha­dista a termine dei due giorni di vertice Nato. Nelle prossime settimane si decideranno le modalità di azione, probabilmente[...]
Un’altra vittima della ritorsione israeliana a Salfit. Scontri a Al-Bireh. Hamas promette una reazione a Israele. La debole condanna di Usa e Onu.[...]
Ieri mentre i qaedisti mettevano le mani sulle raffinerie di Baiji, Baghdad ha richiesto ufficialmente a Washington di ordinare all’aviazione attacchi ai miliziani dello Stat[...]
Il premier israeliano, come il leader del M5S, è costretto ad ingurgitare una pastiglia di Maalox per placare il bruciore di stomaco. I palestinesi sono euforici.[...]
                              by Seymour Hersh – London Review of Books In 2011 Barack Obama led an[...]