logo


Il 13 e 14 maggio a Washington i re sunniti chiederanno a Barack Obama piani concreti per abbattere subito il presidente siriano. E’ la contropartita all’accordo tra gl[...]
L'ayatollah Khamenei rivela che due funzionari Usa avrebbero minacciato l'Iran di rappresaglie militari se l'accordo non fosse stato firmato. Ma la vera battaglia per Washington è [...]
L’inviato de Mistura apre oggi sei settimane di consultazioni faccia a faccia con le parti coinvolte nel conflitto: nessun dialogo diretto, ma mediato dall’Onu. Che dice già di non[...]
Washington consegna equipaggiamento militare al Golfo, Egitto e Israele; Mosca sostiene Teheran, Damasco e Baghdad. L’Occidente fa impennare la vendita di armi in Medio Oriente.[...]
Tehran: dopo Losanna subito la decisione. Ma per gli Usa la revoca sarà «solo graduale». Khamenei: «Non saremo un paese a libertà vigilata» di Michele Giorgio – Il Manifesto [...]
Il ramo siriano di al Qaeda, che per Washington è un'organizzazione terroristica, è in possesso di armi di fabbricazione statunitense[...]
Il premier israeliano, fresco di vittoria elettorale, riceverà a fine mese colui che considera il vero presidente degli Stati Uniti d'America, lo speaker della Camera John Boehner,[...]
Dopo la carneficina di ieri a Sana'a, il timore è di un conflitto interno ai due gruppi islamisti, seppure gli analisti sollevino dubbi sulla responsabilità del califfo. [...]
La Casa Bianca definisce la campagna elettorale di Bibi "cinica" e prospetta un cambio di rotta in sede Onu. Netanyahu corre ai ripari: "Voglio la pace". Ma il premier ha poco da t[...]
Saudi Prince Turki al-Faisal warned this month that a deal between Tehran and the so-called P5+1 powers (Britain, France, China, Russia, the United States plus Germany) could spark[...]