logo


Intervista al giornalista turco Zeynalov: «I conflitti in Siria e Iraq servono ad allungare lo stato di emergenza necessario a reprimere le opposizioni»[...]
I co-presidenti trasferiti in carceri di massima sicurezza, mentre viene confermato l’arresto di 9 giornalisti di Cumhuriyet[...]
Il giornalista turco Murat Cinar: «Erdogan ha cambiato strategia per salvarsi e ora colpisce chi due anni fa è stato protagonista del processo di pace con i kurdi»[...]
Lo Stato Islamico non è un nemico sfruttabile come il Partito Kurdo dei Lavoratori, che può essere usato in Siria e Iraq come in parlamento per uccidere le opposizioni rimaste[...]
Sono finiti in manette i co-presidenti Selahattin Demirtas e Figen Yuksekdag e almeno 12 deputati dell’Hdp in una inchiesta su “attività terroristiche”. E’ [...]
Unità speciali sono penetrate per cinque km alla periferia della città. Ankara invia truppe al confine pronte ad entrare in Iraq per proteggere i sunniti[...]
Kurdistan iracheno e Turchia vogliono decidere il futuro della città, mentre le milizie sciite denunciano l’uso da parte degli islamisti di munizioni saudite e turche[...]
Un cortometraggio ambientato a Istanbul racconta l'identità kurda, le sue ferite e i tentativi di rimanervi aggrappati: la canzone che Nigar desidera riascoltare è l’utopia del rit[...]
Kisanak e Anli (Hdp) sono accusati di sostegno ad organizzazione terroristica, il Pkk. Prosegue la guerra di Ankara contro le amministrazioni kurde, dopo aver devastato vite e terr[...]
Il giornalista iracheno Salah al-Nasrawi: «Non è la fine del conflitto, ma l’inizio. La fase militare è la più semplice, molto più complessa quella politica»[...]