logo


Storiche dimissioni del presidente del Krg dopo il suicidio politico e militare dell’indipendenza. Ma Masoud tiene un piede nel governo e prepara l’ascesa del nipote[...]
La decisione è la conseguenza della tensione con il governo di Baghdad seguita al referendum sull’indipendenza del mese scorso nel Kurdistan iracheno. Intanto l’esercit[...]
Il processo di riconciliazione tra le due formazioni politiche  procede a gonfie vele, forse troppo. Se gli interessi di tante potenze internazionali sembrano concordare, c’è[...]
La “capitale” dell’Isis non è ancora del tutto libera, 300 miliziani resistono. E non è nota la sorte dei 275 islamisti evacuati in questi giorni[...]
La scorsa notte convogli di veicoli militari turchi sono entrati nella zona di de-escalation della provincia settentrionale siriana. Secondo l’Els, sarebbero stati scortati dall’ex[...]
Baghdad taglierà il budget alla città contesa con Erbil. Mandati d’arresto per gli organizzatori del referendum kurdo sull'indipendenza. Lievitano i prezzi di pistole e granate[...]
La questione chiave non è se l'operazione della Turchia a Idlib eliminerà i gruppi islamisti, ma se Ankara li giudicherà proxy utili per la guerra all'espansione kurda[...]
Il 10 ottobre 2015 due kamikaze dell'Isis saltarono in aria alla manifestazione per la pace indetta dall'Hdp: 102 morti, 500 feriti. Ma un'inchiesta seria non è mai partita[...]
Ha preso il via la nuova campagna militare della Turchia, stavolta con la copertura aerea russa. Obiettivo: monitorare la tregua intorno a Idlib. Ma lo scopo vero è tenere sotto pr[...]
In 48 ore due importanti visite di Stato rimescolano le carte. Russia e Iran usano il maggior potere contrattuale ottenuto in Siria per spingere Turchia e Arabia Saudita[...]